L’unico mercato azionario al ribasso su base mensile e trimestrale, come vedrete dalle tabelle, è Tokyo. Gli altri sono tutti prevalentemente al rialzo su base mensile e prevalentemente neutri su base trimestrale (eccezioni positive: Emergenti e Dax). Continuo a non avere sulle borse altri pareri se non quelli già espressi e mi atterrei a una “Ice Strategy”, cioè positività moderata, limitata ai mercati/settori più forti (quindi ok a consumi ciclici, materiali, IT e no a finanziari e utilities, con sottopeso su molta Europa e Italia) ma massima attenzione a qualunque scricchiolio proveniente dai livelli settimanali. Qualunque ipotesi di rally autunnale verrebbe immediatamente annullata da un ritorno short dei modelli settimanali. Suggerisco di rileggere quanto scritto a fine Agosto sull’Hindenburg Omen: l’autunno è appena iniziato. Sulla parte bonds, non siamo ancora a un livello di rientro per il decennale: le uniche sacche dove si annida valore sono high yield e convertibili. L’oro continua la sua marcia, incurante dell’ipercomperato: contro Euro però – complice il Usd debole – deve ancora ripartire. Se la prossima correzione del metallo giallo (Ottobre-Novembre?) dovesse essere limitata a una settimana di selloff con immediato recupero dei massimi, vorrebbe dire che il mercato sta finalmente entrando nella terza fase del grande Bull Market secolare, quella di accelerazione/speculazione. Occhio anche ai titoli auriferi, con gli indici GDX e GDXJ (meglio quelli dei singoli titoli) in rottura rialzista di lungo periodo. Ecco di seguito il file con i livelli operativi automatici sui vari mercati.

POSIZIONE DEL TREND E LIVELLI SETTIMANALI , MENSILI E TRIMESTRALI – 4 OTTOBRE 2010 (clicca per aprire il file)

“Ice Strategy” e Oro – Posizione del trend e livelli settimanali, mensili e trimestrali – 4 Ottobre 2010 ultima modifica: 2010-10-04T07:59:07+00:00 da Francesco