Film – “Irrational man” (****1/2)

595
Che bello questo Woody Allen senile, che dopo aver dato tanto si prende la libertà negli ultimi anni di alternare cose di grande profondità (e acidità) come “Match Point” e “Blue Jasmine” a cose leggere, anzi ultraleggere, quasi impalpabili. A questo giro il Maestro va sul pesante, e tira fuori un film in apparenza (solo in apparenza) lineare e scorrevole, simile al blues della colonna sonora, ma che è invece una tagliente riflessione heideggeriana su esistenza, caso, destino e integralismo perverso degli ideali. Un professore di filosofia (!) ancora giovane, amato dalle donne ma che trascina la propria esistenza fino al punto di considerarla senza valore, ritrova energia nella missione di vendetta nei confronti di uno sconosciuto (un giudice), innescato dall’aver ascoltato casualmente le parole di una sconosciuta. Siamo dalle parti di un “Match Point” ancora più insensato: perché se lì il delitto era finalizzato alla difesa a ogni costo della scalata sociale, qui è completamente inutile, motivato solo dalla fumosa ricerca di un generico senso ideologico di giustizia che rende (apparentemente) legittima qualunque azione. Grande cinema, semplice, attori perfetti (Emma Stone e Joaquin Phoenix da Oscar), finale talmente secco da lasciare con un senso di incompiutezza. Forse 4 stelle e mezzo sono anche poche per le riflessioni che innesca. Da vedere.

Filmografia di Woody Allen:

  • Che fai, rubi? (What’s Up, Tiger Lily?) (1966)
  • Prendi i soldi e scappa (Take the Money and Run) (1969)
  • Il dittatore dello stato libero di Bananas (Bananas) (1971)
  • Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso* (*ma non avete mai osato chiedere) (Everything You Always Wanted to Know About Sex* (*But Were Afraid to Ask)) (1972)
  • Il dormiglione (Sleeper) (1973)
  • Amore e guerra (Love and Death) (1975)
  • Io e Annie (Annie Hall) (1977)
  • Interiors (1978)
  • Manhattan (1979)
  • Stardust Memories (1980)
  • Una commedia sexy in una notte di mezza estate (A Midsummer Night’s Sex Comedy) (1982)
  • Zelig (1983)
  • Broadway Danny Rose (1984)
  • La rosa purpurea del Cairo (The Purple Rose of Cairo) (1985)
  • Hannah e le sue sorelle (Hannah and Her Sisters) (1986)
  • Radio Days (1987)
  • Settembre (September) (1987)
  • Un’altra donna (Another Woman) (1988)
  • Crimini e misfatti (Crimes and Misdemeanors) (1989)
  • Alice (1990)
  • Ombre e nebbia (Shadows and Fog) (1991)
  • Mariti e mogli (Husbands and Wives) (1992)
  • Misterioso omicidio a Manhattan (Manhattan Murder Mystery) (1993)
  • Pallottole su Broadway (Bullets Over Broadway) (1994)
  • La dea dell’amore (Mighty Aphrodite) (1995)
  • Tutti dicono I Love You (Everyone Says I Love You) (1996)
  • Harry a pezzi (Deconstructing Harry) (1997)
  • Celebrity (1998)
  • Accordi e disaccordi (Sweet and Lowdown) (1999)
  • Criminali da strapazzo (Small Time Crooks) (2000)
  • La maledizione dello scorpione di giada (The Curse of the Jade Scorpion) (2001)
  • Hollywood Ending (2002)
  • Anything Else (2003)
  • Melinda e Melinda (Melinda and Melinda) (2004)
  • Match Point (2005)
  • Scoop (2006)
  • Sogni e delitti (Cassandra’s Dream) (2007)
  • Vicky Cristina Barcelona (2008)
  • Basta che funzioni (Whatever Works) (2009)
  • Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni (You Will Meet a Tall Dark Stranger) (2010)
  • Midnight in Paris (2011)
  • To Rome with Love (2012)
  • Blue Jasmine (2013)
  • Magic in the Moonlight (2014)
  • Irrational Man (2015)

 

 

 

* = INGUARDABILE
** = MEDIOCRE
*** = BUONO
**** = DA VEDERE
***** = GRANDE FILM
****** = CAPOLAVORO ASSOLUTO
Film – “Irrational man” (****1/2) ultima modifica: 2015-12-27T01:14:06+00:00 da Francesco