Il rally della parte finale del 2010 è stato guidato quasi esclusivamente dai settori ciclici: consumi, chimica, industriali, media, viaggi. Questo scenario è stato radicalmente rovesciato nelle ultime settimane, con un ritorno in grande spolvero di banche, assicurazioni, utilities e energia. Da un lato, questo è il segno di un mercato che cerca di supportare il trend con una sana rotazione settoriale. Dall’altro, non credo sia un tema con basi sostenibili, almeno per le banche. I mercati sono chiaramente nel mezzo di uno switch epocale, fuori dall’economia virtuale e verso l’economia reale: la struttura su cui si basava la redditività del settore finanziario è minata alla base da quanto accaduto e – paradossalmente, ma neanche tanto – da quanto sta accadendo per rimediare ai danni precedenti, cioè dalla politica di tassi zero portata avanti a oltranza dalle banche centrali occidentali e solo marginalmente intaccata nelle ultime settimane. La perfetta correlazione tra discesa dei tassi di interesse reali (= tassi a breve meno inflazione) e salita dell’oro ne è semplicemente l’ennesima conferma. Il settore Basic Materials ha una correlazione fortissima con il CRB Index. L’ETF correlato, il Lyxor DJSX600 Basic Resources di cui mostro il grafico, merita attenzione: tra l’altro, è molto più forte dell’indice corrispondente e va dunque preferito. La situazione interna dei titoli del settore è supportiva: 59 è supporto relativamente vicino e può essere usato come stop tattico. Obiettivo a 69-73.

ETF Basic Resources ultima modifica: 2011-02-04T12:43:52+00:00 da Francesco