Indice BTP – dati mensili

A cominciare da oggi, il problema è concreto e abbaiare alla speculazione non serve a nulla. Non sono i dati (pessimi su tutti i fronti) e non è nemmeno lo spread del decennale sopra i 400 bp. E’ lo spread del 2 e 5 anni SOPRA quello del decennale, che implica che il DEBITO A BREVE E’ VALUTATO COME PIU’ VULNERABILE DI QUELLO A LUNGO. Questo è quello che succede nei casi di default, totale o parziale: il debito più lungo è quello più contrattabile, quello a breve è quello che rischia di più. Questo significa, in termini sintetici e semplici, che i mercati stanno REALMENTE prezzando la possibilità della condanna del debito italiano. Tempus fugit: servono fatti. Tutti in attesa di Draghi e del G20.

 

Overnightmare ultima modifica: 2011-10-31T21:14:06+00:00 da Francesco