Film – “Sole a catinelle” (**)

315
Classico film da week-end per famiglie di Checco Zalone e terzo grande successo di botteghino: la qualità però rischia di diventare inversamente proporzionale al successo commerciale. La storia riprende (alla lontana) un vecchio film di Sordi, “Vacanze intelligenti”, ed è centrata sul confronto fra un poveraccio – con annesso figlio genietto – e un ambiente (quello “radical-chic”) con cui non ha nulla in comune. Dopo un inizio modesto, dove sembra di essere in una parodia della tradizione nazional-popolare dei film seriali all’italiana, il film si riprende parzialmente nella parte centrale (la vacanza e la storia d’amore), per merito quasi esclusivo di Zalone che, pur avendo appoggio assai limitato dai comprimari, ha indubbiamente una simpatia personale travolgente e azzecca battute notevoli. Il film va preso per quello che è: semplice, ridanciano, prevedibile, tuttavia non volgare e con l’extra della presenza di quello che – se solo lo volesse veramente – ha i numeri e il carisma per diventare il nuovo leader della pop-comedy italiana. Ultraleggero.
* = INGUARDABILE
** = MEDIOCRE
*** = BUONO
**** = DA VEDERE
***** = GRANDE FILM
****** = CAPOLAVORO ASSOLUTO
Film – “Sole a catinelle” (**) ultima modifica: 2013-11-14T15:59:21+00:00 da Francesco